Direttore responsabile: Gabriella Peluso
Autorizzazione Registro della Stampa Tribunale di Napoli n. 16/2016

Il Direttore

gabriella peluso 14 01 22

Ancora buone notizie per il lavoro in Italia con un aumento, secondo i dati Istat, nel primo trimestre dell’anno, di ulteriori 400 mila posti di lavoro. Il tasso di occupazione sale, così, al 62%, quello di disoccupazione scende al 7,2%. Oltre alla positività della crescita, l’altro aspetto positivo emerge dal fatto che il 3,1% riguarda assunzioni a lavoro a tempo indeterminato, mentre il lavoro a tempo determinato si riduce del 4,6%. In questo quadro generale, il settore del turismo continua a registrare una carenza di personale , come camerieri e bagnini, che sembrano divenuti introvabili. Se, da un lato, l’occupazione cresce, occorre fare una riflessione anche sui dati emersi dal Rapporto 2024 di Almalaurea: il peso dell’inflazione, seppure risulti in riduzione, è sempre più determinante nella scelta dei giovani laureati di andare a lavorare all’estero.: due su tre preferiscono, infatti, lasciare il nostro Paese con la prospettiva di ottenere un lavoro che consenta una retribuzione adeguata la loro titolo di studio e ciò va ad aumentare la cosiddetta “fuga di cervelli” dal nostro Paese. Anche su questo tema occorre ricordare i dati resi noti da Istat: 132 mila laureati hanno lasciato l’Italia negli ultimi dieci anni. Quindi, se, da un lato l’occupazione cresce, dall’altro rischiamo di perdere il nostro “capitale” investito nell’ istruzione e nella cultura dei giovani. E questo è un fenomeno che va fermato garantendo lavoro non solo stabile nel nostro Paese ma anche adeguato sul piano retributivo al livello e alle competenze acquisite. Un tema più ampio, che riguarda i giovani laureati ma, in generale, tutti i lavoratori, che devono poter contare su una retribuzione, come previsto dalla nostra Costituzione, adeguata alla qualità e alla quantità del lavoro prestato e capace di garantire una vita libera e dignitosa nell’ambito di un processo di crescita e di sviluppo economico dell’intera società.

Ultimi articoli

  tasto link consiglio

  tasto link giunta

Visitatori

OggiOggi1
IeriIeri1
Questa settimanaQuesta settimana7
Questo meseQuesto mese21
Visitatori totaliVisitatori totali19008
Il tuo IP: 192.168.144.147

RESCIGNO (LEGA): COLLABORAZIONI ISTITUZIONALI PER LA LEGALITA’

rescignoNapoli, 21 settembre 2023 – A seguito della approvazione da parte della Commissione Regionale Speciale Anticamorra e Beni confiscati, la Presidente Carmela Rescigno firmerà tre Protocolli di Intesa con altrettanti Dipartimenti universitari per attivare collaborazioni istituzionali per l’educazione alla legalità, il contrasto della criminalità organizzata e la valorizzazione dei beni confiscati. Precisamente, la consigliera regionale della Lega firmerà Protocolli di Intesa con il Dipartimento di Ingegneria dell’informazione, dell’elettrica e matematica applicata dell’Università degli Studi di Salerno per la cybersicurezza, con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università “Luigi Vanvitelli” di Napoli per la collaborazione con l’Osservatorio della Legalità presso tale Ateneo, con la Direzione regionale e il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli e con la Fondazione “Cultura & Innovazione” per l’attivazione di un progetto per la legalità con il coinvolgimento di 150 scuole campane. All’iniziativa, che si terrà il martedì 26 settembre alle ore 11 nella sala “Caduti di Nassiriya” della sede del Consiglio Regionale della Campania, parteciperanno, insieme con la Presidente Rescigno, i componenti della Commissione, e, in rappresentanza dei Dipartimenti universitari coinvolti, il Direttore e il Responsabile Scientifico Francesco Tortorella e Mario Vento, il Direttore Francesco Eriberto D’Ippolito, il Direttore Emanuele Franculli, il Comandante Michele Mazzarro e il Presidente Riccardo Iuzzolino.